venerdì 14 dicembre 2018

LA TARROS CHIUDE IL GIRONE A SANTA MARGHERITA

n palio il titolo di campioni d'inverno. Tante le assenze tra gli spezzini. L'ultima partita dell'anno coincide con la chiusura del girone di andata. Si gioca questo weekend, poi il campionato si prende una lunga pausa sino al 12 gennaio. Sarà quindi importante chiudere al meglio per andare allo stop con il morale alto. L'ultimo match del 2018 porta la Tarros sul difficile campo del Tigullio. In palio ci sono due punti che valgono anche il titolo di campione d'inverno, titolo solo onorifico, certo, ma che sicuramente non dispiacerebbe, soprattutto dal punto di vista psicologico. “Campo e squadra difficili – ribadisce il tecnico bianconero Andrea Padovan – non sarà certo una partita semplice, ma abbiamo cercato di prepararla al meglio, nonostante le assenze”. Non ci saranno, infatti, alle prese con gli infortuni patiti nelle scorse settimane, Coari e Visigalli e non è nel gruppo neanche Petani, con i postumi di un incidente. Palla a due a Santa Margherita sabato 15 dicembre alle ore 18.15, arbitrano Stefano Oro di Genova e Luca Rezzoagli di Rapallo (GE).

martedì 11 dicembre 2018

LA CA CARISPEZIA RECUPERA A SELARGIUS L'OTTAVA GIORNATA

Seconda partita in quattro giorni per la Crédit Agricole Carispezia, che domani alle ore 16 recupera nella Struttura Geodetica di Selargius il match valevole per l’ottava giornata, rimandato per la convocazione di Lana Pačkovski nella nazionale croata. In caso di vittoria, la squadra spezzina agguanterebbe Palermo al secondo posto raggiungendo quota 18 punti. Da tenere in conto, però, che la compagine siciliana ha una partita in più rispetto alle bianconere (due in questo momento). Selargius, invece, occupa attualmente l’ottava posizione in classifica a 10 punti, frutto di un percorso equamente suddiviso in cinque vittorie e cinque sconfitte. I DATI DELL’AVVERSARIO – Nella squadra sarda, la miglior realizzatrice è Cinzia Arioli – playmaker classe 1984 – con 16,6 punti di media a partita, seguita da Federica Brunetti – ala/pivot classe ’88 – con 12,5 punti. Brunetti è anche la miglior rimbalzista, con 9 palloni di media catturati a partita. Nel roster di San Salvatore Selargius è presente anche Katrin Stoichkova, giocatrice che ha vestito la maglia bianconera nella scorsa stagione. LA PRESENTAZIONE – “Giocheremo contro un’ottima squadra – afferma il coach della CA Carispezia, Marco Corsolini –, che ha nelle individualità giocatrici di alto livello quali Arioli, Manfré e Brunetti, oltre ad atlete tecnicamente interessanti come Cicic, Gagliano e Stoichkova. Selargius viene da una serie di sconfitte consecutive ma contro le squadre più forti del torneo, hanno avuto un calendario più facile nella prima parte. Per quanto ci riguarda, noi siamo reduci da una grandissima vittoria contro San Giovanni Valdarno e cercheremo di proseguire su questa strada, provando ad avvicinarci sempre di più al nostro primo obiettivo stagionale, la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia. Non sarà facile giocare dopo quattro giorni dall’ultima gara ed una trasferta complicata (partenza per la Sardegna prevista all’alba dall’aeroporto di Orio al Serio, ndr), sebbene anche Selargius venga da una partita disputata nel weekend. Sarà una gara complicata – come tutte le altre, d’altronde, visti alcuni risultati a sorpresa – che andrà affrontata con molta concentrazione e senza sottovalutare l’avversario”. La direzione di gara è stata affidata ai signori Mirko Picchi di Ferentino (FR) e Andrea Coraggio di Sora (FR).

domenica 9 dicembre 2018

LA CA CARISPEZIA RITROVA IL SORRISO E VINCE CON L'RR RETAIL

La Crédit Agricole Carispezia torna a vincere. Nella gara dell’undicesimo turno del girone sud di serie A2 le bianconere espugnano il PalaGalli di San Giovanni Valdarno per 48-52 con il brivido finale, facendosi rimontare 8 punti di vantaggio nell’ultimo periodo. Top scorer di giornata è Elisa Templari con i suoi 18 punti, ma degne di nota sono anche le prestazioni del capitano Linguaglossa e di Cadoni: insieme si combinano per ben 37 rimbalzi complessivi – 20 per Chiara e 17 per Betty, di cui rispettivamente 6 e 4 offensivi – sui 51 totali di squadra. La CA Carispezia sale così nuovamente al secondo posto a quota 16 punti, sfruttando anche il contemporaneo stop di Faenza a Pistoia. LA PARTITA – Coach Corsolini sceglie il classico quintetto titolare per iniziare il match: Packovski, Templari, Linguaglossa, Cadoni e Sarni. Due tiri liberi di Templari sbloccano la partita del PalaGalli, mentre per l’RR Retail è Missanelli a segnare il primo canestro per San Giovanni, con una tripla. La gara si mantiene sui binari dell’equilibrio, con la CA Carispezia che prova a sgusciare sul 3-9 ma la formazione toscana ricuce prontamente lo svantaggio e si porta avanti nel punteggio, 12-9, con Di Costanzo. Corradino impatta, prima di andare al riposo sul 14 pari. Nel secondo quarto le bianconere danno il primo strappo al match: un parziale di 9-0 dal 18-16 al 18-25 firmato dal trio Templari-Packovski-Cadoni, che regala il + 7 alle spezzine. L’RR Retail però non ci sta e riesce a riportarsi sulle spezzine, grazie ancora a Missanelli. Da entrambe le parti sono le difese ad avere la meglio, con percentuali al tiro piuttosto scarse per le due formazioni in campo. All’intervallo lungo la CA Carispezia è avanti di uno, 26-27. La ripresa comincia nel migliore dei modi per le bianconere, rientrate in campo con l’atteggiamento corretto per chi vuole vincere una partita: parziale di 2-9 messo a segno da Sarni, Packovski e Linguaglossa e 28-36 nel punteggio. San Giovanni Valdarno prova a rosicchiare qualcosa, ma le spezzine rispondono sempre prontamente ai tentativi di rimonta delle toscane. La CA Carispezia ottiene anche il proprio massimo vantaggio, toccando il +12 sul 30-42 con Templari. All’ultima pausa le due squadre sono sul 32-44 per la compagine ospite. Nell’ultimo periodo l’RR Retail rientra prepotentemente in partita, siglando un parziale di 16-5 che vale il -1 (48-49), sfruttando anche le polveri bagnate dell’attacco spezzino. Nel finale, però, le bianconere danno una registrata alla fase difensiva, di fatto non facendo più segnare San Giovanni Valdarno. Tre tiri liberi reazlizzati da Sarni, Packovski e Sarni su sei tentativi regalano il cuscinetto di sicurezza alla CA Carispezia, che può così festeggiare il ritorno alla vittoria prima di concentrarsi sul recupero esterno di mercoledì con San Salvatore Selargius. RR RETAIL SAN GIOVANNI VALDARNO 48-52 CA CARISPEZIA LA SPEZIA (14-14, 26-27, 32-44) SAN GIOVANNI VALDARNO: Orsini 2, Rosset 11, Argirò, Valensin, Di Costanzo 11, Missanelli 12, Viticchi ne, Giordano 6, Dettori 6, Caneschi ne. ALL: Orlando. LA SPEZIA: Maiocchi ne, Packovski 14, Corradino 3, Templari 18, Tosi, Bini ne, Linguaglossa 6, Cadoni 6, Mori ne, Sarni 5, Olajide. ALL: Corsolini