martedì 12 settembre 2017

FIORI D'ARANCIO IN CASA TARROS

Il Direttore Sportivo Maurizio Caluri, figlio di Presidente Danilo Caluri, ha sposato Micaela. Maurizio Caluri e Micaela Falzoi hanno detto sì. La cerimonia si è svolta sabato pomeriggio, nella chiesa Stella Maris di Tellaro. In una splendida location, circondati dall'affetto di parenti ed amici, Maurizio Caluri, attualmente Direttore Sportivo dello Spezia Tarros, dopo esserne stato una delle bandiere sul parquet per 8 anni, 7 dei quali con la fascia di capitano, ha coronato il proprio sogno d'amore con Micaela. I festeggiamenti sono poi proseguiti al Ristorante Akua da Oscar a Porto Mirabello.

TARROS, INIZIATA LA PREPARAZIONE

Al PalaSprint allenamenti quotidiani, per trovare amalgama e condizione. Presidente Caluri: “Soddisfatti del roster, una squadra molto diversa da quello dello scorso anno”. Tra arrivi, ritorni, arrivederci e stop, quella che si è ritrovata al PalaSprint per iniziare gli allenamenti, in vista della Coppa Liguria e del campionato, è una Tarros molto diversa da come la avevamo lasciata. I volti nuovi sono quelli di Jonas Bracci e Angel Peychinov, cui si aggiunge il ritorno di Niccolò Steffanini; non ci sono più, invece, Kuntic, Melley e Fazio. Una piccola rivoluzione, che però non distrugge, ma anzi rafforza, la filosofia alla base del progetto Tarros: fare crescere i giovani, nella stragrande maggioranza dei casi talenti locali, per costruire una squadra che, in prospettiva, possa guardare ad obiettivi importanti, ma su solide fondamenta. “Questa è una squadra molto diversa rispetto a quella della scorsa stagione – conferma il Presidente Danilo Caluri – Lo è nei giocatori, almeno in parte, ma soprattutto nelle caratteristiche. Nel complesso è un roster più forte fisicamente, quindi più adatto ad un campionato di serie C Silver che, come abbiamo visto gli scorsi anni, vede un po' “soccombere” il gesto tecnico alla forza fisica. Ciò non toglie che il nostro gruppo abbia anche buone caratteristiche tecniche e possa, sono sicuro, esprimere un buon basket. Sono molto soddisfatto del roster che abbiamo messo insieme; serve, ovviamente, un po' di tempo per creare un buon amalgama, ma questi sono tutti ragazzi molto bravi e con una grande voglia di fare, quindi sono sicuro che in breve questo sarà un gruppo affiatato. Stanno lavorando già molto, si allenano tutti i giorni, spesso con doppia seduta giornaliera, sono molto attenti a quello che dicono loro Padovan ed il suo staff. C'è disponibilità ed impegno da parte di tutti. Poi, ovviamente, come sempre, i verdetti verranno dal parquet”. La prima amichevole, per i ragazzi guidati da coach Padovan e dal confermato staff tecnico, sarà sabato 16 settembre al PalaSprint contro Fidenza.

lunedì 21 agosto 2017

ANGEL PEYCHINOV COMPLETA IL ROSTER DELLA TARROS

22 anni, bulgaro, ruolo 3 è alla prima esperienza in Italia. Al momento dell'arrivo di Jonas Bracci, il Direttore Sportivo bianconero Maurizio Caluri lo aveva annunciato: “Completeremo il gruppo con un altro giocatore”. Ora c'è il nome: ad aggiungersi al roster a disposizione di coach Andrea Padovan è Angel Peychinov. Bulgaro, classe 1995, 201 cm per 88kg, ruolo 3, Peychinov è alla prima esperienza fuori dai propri confini nazionali. Finora, infatti, nel suo curriculum ci sono tutte squadre bulgare: Overgas Sofia, Cherno More Varna, UE Varna e Levski Sofia, dove ha militato la scorsa stagione. Per lui anche un importante trascorso nelle nazionali giovani bulgare, Under 16, Under 18 e Under 20. Ora questa nuova sfida in terra italiana, per crescere e dare il proprio apporto alla causa bianconera. “Con Peychinov – conferma Maurizio Caluri – il nostro mercato si chiude. Il suo arrivo, che va ad aggiungersi a quello di Bracci e al ritorno di Niccolò Steffanini, ci permette di dire che il nostro gruppo è al completo e siamo molto soddisfatti della sua composizione. Proseguiamo nel progetto tracciato negli ultimi anni, che punta sui giovani locali”. Eccolo allora il roster dello Spezia Basket Club Tarros per la stagione 2017/2018: Bracci, Canti, Coari, Dalpadulo, Manzini, Petani, Peychinov, Pipolo, Russo, Santoni, Steffanini, Tringale e Visigalli.